Visit Iglesias - Perché visitare Iglesias
Natura

Perché visitare Iglesias

Perché visitare Iglesias?

Innanzitutto per conoscere gli iglesienti! Cordiali, ospitali ed un filo nostalgici del loro passato non esiteranno a raccontarvi della città  illustrandovene gli anfratti più nascosti.

Ecco quindi far capolino da vari angoli il glorioso passato minerario iniziato con i fenici ed i punici, proseguito con i Romani, fulgido e maestoso in epoca medievale sino agli anni ’60 del ‘900.

Vi indicheranno l’Istituto minerario, che diplomava i migliori tecnici d’Italia e che ancora oggi si presenta ai visitatori nell’aspetto che aveva agli inizi del secolo. Vi raccomanderanno di visitare la galleria didattica dove veniva simulata l’estrazione dei minerali.

Non mancheranno di invitarvi a vedere il Breve di Villa di Chiesa, statuto della città medievale e testimonianza di un’ epoca che ancora oggi viene celebrata con cerimonie e cortei agostani.

Vi raccomanderanno di fare una passeggiata lungo le mura pisane e da lì dare uno sguardo ai quartieri storici della città sottostante ed al Castello di Salvaterra o di visitare una delle innumerevoli chiese ed in particolare quella di San Francesco che custodisce un bellissimo retablo medievale.

"Ma se vieni durante la settimana Santa" aggiungeranno "non perdere assolutamente i riti religiosi, fra i migliori della Sardegna, e comunque qui c’è sempre qualche evento culturale: un concerto, la presentazione di un libro, una rappresentazione teatrale"

"Ma non puoi andare via senza vedere Porto Flavia. O almeno un tramonto a Masua" consiglieranno ancora.

E dopo esservi persi nelle stradine del centro fra palazzi liberty e deliziosi piccoli negozi chiedete ancora ad un passante dove mangiare "dappertutto" vi risponderà "tanto qui si mangia bene, ma mi raccomando! Non dimenticarti di assaggiare su mustazzeddu!"